Mastoplastica additiva



Serve ad aumentare, con l’inserimento di protesi biocompatibili, il volume del seno o a migliorarne forma e consistenza (per seni costituzionalmente piccoli o dopo dimagrimenti e/o gravidanze),può essere anche richiesta per bilanciare le dimensioni dei due seni. Naturalmente l’intervento di mastoplastica additiva è consigliato solo dopo un completo sviluppo e non prima dei 18 anni di età.

Oggi circa 60.000 donne ogni anno ricorrono ad un intervento di mastoplastica additiva e il loro numero è destinato ad aumentare, a dispetto delle ricorrenti (a volte puramente commerciali) campagne terroristiche sulle protesi mammarie; a tale proposito va ancora una volta precisato come non esista fino ad oggi uno studio scientifico controllato nella letteratura mondiale che possa affermare una correlazione tra le protesi mammarie e l’insorgenza di tumori al seno.

 

E’ spiacevole ammettere come anche nella divulgazione in materia sanitaria entrino troppo spesso interessi commerciali e personali, volti a propagandare altri materiali, altre soluzioni, altri farmaci, altre tecniche.

 

La mastoplastica additiva rimane un’intervento eccezionale ovviamente da effettuarsi da parte di operatori esperti,su pazienti bene informate, in adeguate e controllate strutture, con materiali di prima qualità, con tecnica operatoria ineccepibile ed associati idonei accorgimenti post-operatori. Una adeguata discussione pre-operatoria (come per ogni intervento di chirurgia plastica) sarà opportuna per valutare i desideri e le aspettative della paziente.

 

A questo proposito va rilevato come molti seni “rifatti” che si vedono in giro siano rigidi o troppo definiti mentre dovrebbero“cadere” naturalmente quando la donna è in piedi o distesa.

 

Un seno può essere rifatto ma deve essere bello.

Le protesi oggi in uso sono assolutamente sicure tanto da essere usate per la ricostruzione dopo tumori; si tratta di protesi testurizzate e l’impianto può avvenire, attraverso incisioni nascoste o mimetizzate, sia sopra che sotto il muscolo pettorale.

L’intervento può essere eseguito in anestesia generale o locale con sedazione, in ricovero di 24 ore o in day hospital.


Mastoplastica riduttiva

Con questo intervento si riducono le mammelle troppo voluminose, sia a scopo funzionale per ingombro e impaccio, sia a scopo puramente estetico, quando non accettate dalla paziente.

 

L’intervento, in genere in anestesia generale, può essere associato anche a risollevamento della mammella.


Mastopessi

Risollevamento del seno.

 

Il rilassamento del seno accomuna donne di tutte le età e non sempre è legato ad un volume eccessivo, può essere:

 

– Lieve

per cedimenti limitati è sufficente una incisione attorno all’areola e un modesto spostamento verso l’alto con o senza ancoraggio della ghiandola al muscolo pettorale, da applicare in casi molto selezionati.

 

– Medio

All’ incisione precedente se ne associa una verticale (molto temuta quanto indispensabile, ma dopo alcuni mesi inapparente se ben eseguita).

 

– Elevato

 Nei casi più seri l’incisione sarà a “L” o a “T”, sempre con ancoraggio della ghiandola al muscolo pettorale. Durante l’intervento di mastopessi si può associare, se necessario, l’impianto di protesi se il seno è particolarmente svuotato.

 


Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti

Informativa privacy ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003

I dati da Lei inseriti, quali i dati identificativi, indirizzi, numeri di telefono e indirizzo email, saranno trattati dall'impresa titolare del sito internet, con modalità  elettroniche e in qualità di Titolare del trattamento, al solo fine di dare risposta alle Sue richieste e non verranno messi a disposizione di nessuno, né diffusi. Il trattamento di tali dati è necessario perchè il titolare del sito internet possa evadere le Sue richieste. In qualità di interessato del trattamento, Le è garantito l'esercizio dei diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/03, tra i quali il diritto di ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell'esistenza dei Suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere le modalità  e le logiche del trattamento, di richiedere l'aggiornamento e l'integrazione dei dati stessi, la loro cancellazione o trasformazione in forma anonima, in caso di violazione di legge, nonché, di opporsi al loro trattamento. Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi in qualsiasi momento per iscritto al Titolare del trattamento, presso la sua sede indicata nel sito internet medesimo.